Loading...

Turismo

//Turismo
Turismo 2017-05-18T10:56:07+00:00

Accompagniamo gli operatori turistici, pubblici e privati, nella valorizzazione e promozione di un Territorio e dei suoi prodotti ovvero di un’azienda turistica.

Come interveniamo? Vi supportiamo in 3 ambiti: definendo la Marketing Digital Strategy, progettando e realizzando contenuti testuali, grafici e musicali, grazie alla nostra esperienza di dominio e creatività ed, infine, monitorando il successo delle azioni di comunicazione e di engagement, grazie a progetti di  Web Monitoring e Big Data Analytics.

Auditing & Design

Nell’ambito dell’Auditing e Design, i nostri principali interventi interessano in particolare la definizione della  Digital Marketing Strategy di un Portale Territoriale come di un sito Web dell’operatore turistico.

L’attività di promozione turistica di un qualsiasi territorio o di un’impresa turistica, vede ormai nella “rete” il suo principale luogo di interazione con gli stakeholder, siano essi visitatori oppure operatori turistici e culturali.

Per questo vi supportiamo nella definizione della Digital Marketing Strategy della vostra organizzazione – territorio: un documento – aggiornabile grazie ai risultati dell’attività di Web Analytics e Monitoring e di Big Data Analytics.

Ci mettiamo, come al solito, al vostro fianco, proponendo di seguire un percorso metodologico articolato in 7 tappe:

 

  1. Stato dell’Arte: realizziamo un’Analisi Swot, per comprendere i punti di forza e di debolezza del territorio di riferimento, corredato di un Report che riassume l’organizzazione del territorio o dell’azienda, descrivendo le sue risorse materiali e immateriali.
  2. Analisi della Domanda: individuiamo i potenziali stakeholder – clienti, dove si trovano e cosa cercano on line, grazie alla letteratura preesistente, a focus group e indagini on line su campioni. Quindi li segmentiamo in gruppi omogenei per caratteristiche socio, demo-psico e web, oltre ad attitudine comportamentale e disponibilità economica.
  3. Analisi dell’Offerta: realizziamo poi un’Analisi Swot sui principali competitor rispetto all’offerta turistica e alla loro Digital Strategy.
  4. Scelta dell’Opzione Strategica: ti supportiamo nella scelta della principale motivazione del tuo investimento on line, sia essa: la Customer Acquisition (acquisire nuovi clienti, magari puntando su nuovi target) la Brand Awareness (incrementare la notorietà della “marca”, azienda o territorio che sia), la Customer retention (mantenere gli attuali clienti grazie a promozioni e strategie relazionali) oppure la Customer profitability (massimizzare la durata e il profitto relativo ai clienti esistenti e futuri).
  5. Scelta del Business Model: ti aiutiamo quindi a definire, per ogni target, uno dei principali 4 business model on line oppure un loro mix:
  • Lead Generation, per ricercare contatti qualificati che possano essere convertiti in clienti.
  • E-Commerce, per vendere on line i propri beni/servizi.
  • Media/Content, catturare la curiosità del cliente e spingerlo a visitare il sito, per incrementare il traffico inbound, rendendo appetibile il sito per investitori pubblicitari.
  • Customer Service, per risparmiare costi di assistenza, aiutando i clienti a trovare autonomamente sul portale la soluzione ai problemi con i prodotti dell’azienda.
  1. Associare le Call – to – Action al business model: una volta entrato nel Portale, l’utente deve eseguire azioni coerenti con il Business Model scelto. Così, se è quello della Lead Generation – il successo di un sito è legato alla sua capacità di indurre il visitatore a fornire i propri dati ed essere in seguito ricontattato – la Call to Action diventa la registrazione a newsletter oppure invio di un messaggio di richiesta di informazione, tramite form. E’ importante che ogni Call to Action sia poi valutata attraverso strumenti di Web Analytics, le così dette Metriche.
  2. Web Analytics: definire gli indicatori di performance per valutare l’efficacia della Digital Strategy.

Creatività & Contenuti

Nell’ambito della produzione di Contenuti e della Creatività, i nostri principali interventi interessano, oltre alla progettazione editoriale e grafica di siti, Portali e profili social, in ambito Turistico, la produzione di contenuti per la rete sia testuali che video.

In particolare, abbiamo prodotto Doodle Video tradizionali, come il video di Rest Art Rome e della campagna MIBACT, “la Domenica al Museo”.

Abbiamo inoltre realizzato Doodle Video del tipo “Film Interaction” che integrano nello storytelling immagini e film, particolarmente adatti alla produzione di località turistiche e naturalistiche, architettoniche ed enogastronomiche, come nel caso dei video realizzati per Bomarzo nella Regione Lazio e Valle d’Itria in Puglia.

Web Monitoring

Nell’ambito Data Monitoring proponiamo tre schede progetto. La prima relativa all’applicazione delle Web Analytics per i Portali Territoriali di Promozione turistica; la seconda riferita all’utilizzo del Web Monitoring per la pianificazione pubblicitaria in ambito turistico per territorio; la terza che evidenzia le potenzialità dell’uso dei Big Data per conoscere la provenienza dei flussi di turisti in un determinato territorio.

Web Analytics per i Portali Territoriali di Promozione Turistica

Portali Territoriali di Promozione Turistica, non hanno funzionalità di e-commerce, essendo finalizzati alla sola promozione di un’area geografica. Per questo motivo, non sono quindi pertinenti metriche come il tasso di acquisto o prenotazione di pacchetti di viaggio; tasso di booking o di biglietti di aerei venduti o prenotazione di stanze di albergo.

Sono invece significative le metriche allineate alle Opzioni Strategiche: Customer Acquisition, Brand Awareness, Customer Retention, Customer Profitability e agli Obiettivi di Business pertinenti: Lead Generation, Media ovvero Customer Service.

Se il Portale di Promozione Territoriale è in grado di veicolare indirettamente offerte commerciali di operatori pubblici privati, può diventare utile rilevare Metriche legate all’E-commerce (con un opportuno monitoraggio della fase di E-commerce).

Ecco alcuni esempi di Metriche On line che si affiancano a quelle Off Line (es. Spesa media del turista per anno oppure Valutazione dell’importanza del gruppo di turisti):

  • Visitatori unici totali suddivisi per periodi temporali e per tipologia (motivo, in caso di struttura del portale articolata per aree tematiche).
  • Pagine totali visualizzate, suddivise per periodi temporali, per tenere sotto controllo il grado di attrazione generale del sito.
  • Provenienza geografica dei visitatori, grazie a Google analytics.
  • Stickiness, ovvero la profondità delle visite (pagine visitate/visitatori unici) e il tempo di visita medio (tempo totale di visita/visitatori unici) per valutare quanto siano apprezzati i contenuti del portale dai turisti.
  • Tasso di abbandono (Bounce rate) dei visitatori appena entrati. Meno del 50% è valore negativo. Per quale motivo? Disallineamento tra pubblicità del portale e contenuti del portale? Struttura errata del portale? Contenuti poco interessanti?
  • Tasso di Engagement: per valutare se i contenuti sono attraenti, contando il numero dei visitatori unici annuali che hanno navigato per più di 5 minuti.
  • Tasso di ricerca sul sito: per misurare le ricerche totali effettuate tramite motore di ricerca interno/visite uniche totali e valutare quanto la struttura del sito non permetta di trovare con facilità le informazioni cercate.
  • Tasso di Booking, in caso di presenza di servizi di prenotazione, così calcolato “Totale booking/totali visitatori”.

 

Per valutare le performance della Digital Strategy sui Social, i KPI più utili sono:

  • Fun rate, numero di iscritti alla propria “fan page”.
  • Tasso di interazione per post, numero medio commenti a post, messaggi in bacheca, e like espressi dagli iscritti.
  • Qualità dei post, che considera numero post, interazioni totali dei fan e numero dei fan.
  • Tasso di interazione del blog, numero dei commenti ad un post/visitatori totali, numero di post dei visitatori.
  • Twitter rate, numero dei follower, numero dei retweet e influence score (numero dei followers, retweet, references).
  • KPI degli Infocommerce (es. Tripadvisor), numero dei commenti positivi per post/numeri commenti totali per post.

Web Monitoring – Reputation e Investimenti Pubblicitari

L’attività di promozione di un qualsiasi territorio, sia esso una città, una regione oppure una nazione dovrebbe partire da una conoscenza della sua reale “identità turistica” ovvero dopo aver risposto alla domanda: come viene percepito il territorio da chi lo ha visitato o pensa di visitarlo?

Perché i turisti sono fino adesso venuti ovvero vorrebbero venire? Per la bellezza delle risorse naturali, perché si mangia bene oppure perché ci si diverte? Come la pensano i diversi target di riferimento?

Per questo scoprire la/le identità turistica/che del territorio, è l’obiettivo di progetti di Web Monitoring in questo ambito.

Grazie all’ascolto della rete e delle opinioni dei suoi utenti con piattaforme software personalizzate, costruiamo Report in grado di dare risposte a queste domande e quindi forniamo indicazioni su come pubblicizzare il territorio a seconda della percezione dei diversi target di turisti individuati.

Lo stesso progetto che ha portato avanti il Ministero del Turismo dell’Australia che, sorprendentemente, grazie ad un progetto di Web Monitoring ha scoperto che la propria offerta enogastronomica era particolarmente apprezzata dai turisti.

Così 8,5 milioni di dollari della campagna annuale digitale, sono stati impegnati in modo più efficace, per rafforzare la sua “identità turistica” di “meta enogastronomica”, alle spalle solo di Francia e Italia.

Big Data – Scheda progetto Bigdata Iconsulting Vodaphone

Utilizzare i Big Data nel campo del turismo significa riuscire a raccogliere, omogeneizzare, estrapolare e analizzare correttamente la “traccia” del comportamento, delle preferenze, delle scelte e persino del “sentiment” dei turisti reali o potenziali.

Così l’analisi di dati non condizionati sulle abitudini e gli stili di vita, sulle preferenze, sui flussi reali del turismo offre sicuramente vantaggi di carattere strategico.  Infatti, conoscere la reputazione di una determinata struttura, di un territorio, di un servizio o di un itinerario rendono possibile il suo miglioramento. Ci sono, però anche vantaggi di carattere operativo, consentendo di massimizzare la soddisfazione del turista, personalizzando e/o completando l’offerta e quindi la sua esperienza di viaggio.

In tal senso, è interessante lo sfruttamento dei dati provenienti dagli operatori telefonici che consente, grazie all’analisi delle informazioni sul traffico della rete mobile, di conoscere i comportamenti dei turisti in determinati territori: dove vanno e per quanto tempo rimangono.